Le Iene

Approfondimenti sul caso Stamina

Il caso delle cure della Stamina foundation di Davide Vannoni continua a far parlare di sé grazie alla trasmissione “Le Iene”. Io ho ricevuto un commento particolarmente violento in merito a un articolo di cronaca giudiziaria sulla vicenda.

Tuttavia bisogna approfondire la vicenda non limitandosi ai pochi minuti di servizi lacrimevoli di Giulio Golia. Per quanto umani e struggenti, i casi devono essere letti con profondità medico-scientifica. Pubblico qui alcuni nuovi link per approfondire la vicenda e avere qualche idea in più con cui valutare la situazione.

Annunci

La Stamina alle Iene. Stasera parlano i medici

Stasera Le Iene continueranno a parlare e a far parlare dei casi di bambini curati con il metodo della “Stamina Foundation”. Giulio Golia intervisterà il professor Davide Vannoni, fondatore della Stamina, nonché il direttore sanitario dell’Ospedale dei Bambini di Brescia Raffaele Spiazzi e il dottor Marino Andolina, inventore del metodo. Sarà interessante sentire cos’avranno da dire.

Nel frattempo vi consiglio la lettura di questo articolo pubblicato ieri sul Corriere della Sera in cui il dottor Giuseppe Remuzzi parla dei rischi del metodo Stamina.

 il metodo Stamina? Quel metodo con la cura della leucodistrofia non c’entra proprio. (…)

Iniettare quei preparati non è inutile, è pericoloso. L’hanno fatto già in tante parti del mondo, lo chiamano turismo delle cellule, si paga per avere infezioni, tumori e nessun beneficio.

Remuzzi, insieme a Paolo Bianco e Silvio Garattini, è uno dei medici che ha sottoscritto questo appello al ministro della Salute Renato Balduzzi sollevando dubbi sulle cure proposte da Vannoni & Co. Dubbi come l’assenza di un protocollo di ricerca (un testo scritto in modo rigoroso, nel quale sono indicati  le basi scientifiche, gli obiettivi, la metodologia, le considerazioni statistiche e altri dati), come l’assenza di ricerche e dati scientifici o, peggio ancora, i pessimi risultati ottenuti in passato dalla Stamina Foundation a Trieste.

La Stamina alle Iene. Oggi repliche?

La scorsa domenica su Twitter la redazione de “Le Iene” aveva annunciato che stasera ci sarebbe stato un nuovo servizio sulle cure a base di cellule staminali fornite dalla “Fondazione Stamina”. (Ora il tweet è scomparso). Per due puntate Giulio Golia ha raccontato le vicende toccanti di due bambini gravemente malati e curati dalla fondazione con risultati visibili (bambini e famiglie che necessitano risposte e cure), ma ha pure attaccato la magistratura, l’Agenzia italiana per il Farmaco (Aifa) e il ministero della Salute, perché hanno indagato i vertici dell’organizzazione.

Purtroppo Giulio Goria e “Le Iene” non hanno mai spiegato cosa potrebbe nascondersi dietro la Stamina foundation onlus e il suo capo, Davide Vannoni. In questo mio articolo per “La Repubblica” potete trovare qualche informazione e farvi venire qualche dubbio sulla gestione di queste cure. Oppure c’è questo articolo più recente sulla relazione degli esperti del ministero che sottolinea la pericolosità e i dubbi sul metodo Stamina.

Aggiornamento del 4 marzo: @Tnymed mi segnala via Twitter questo messaggio del portavoce del ministro Renato Balduzzi su Facebook. (altro…)