Indagine sulle società partecipate di Torino ferme per la zone grigia

Da “La Repubblica”, edizione di Torino del 12 marzo 2013.

Sulle società partecipate la procura regionale della Corte dei Conti ha le mani legate. L’ incertezza rallenta le indagini su alcuni casi che da tempo sono sulle scrivanie dei procuratori di via Roma: i fondi erogati da Finpiemonte per i siti di e-commerce, alcuni esposti contro il Csi, l’ indagine su due appalti di Scr, la gestione delle aziende municipalizzate di Alessandria, solo per dirne alcuni di quelli noti.

Difficile agire contro i responsabili di eventuali buchi di bilancio, spese e consulenze “allegre”, appalti e affidamenti irregolari. La complessità della materia è emersa ieri durante l’ inaugurazione dell’ anno giudiziario alla Corte dei Conti, quando il procuratore generale Piero Floreani ha parlato della «responsabilità degli amministratori e dipendenti di società partecipate dalle pubbliche amministrazioni». C’ è una «zona grigia in cui tutto è permesso», dice uno degli inquirenti. Molte società partecipate hanno capitali pubblici, ma una struttura da privato. I loro dipendenti e amministratori “appartengono” a strutture private e quindi rispondono al tribunale civile.

Ecco il problema: se un dirigente del Csi o di Scr gestisce male i fondi pubblici e danneggia all’ Erario non ne risponde alla magistratura contabile. Ne rispondono solo sindaci, assessori o dirigenti se hanno dato indirizzi precisi ai manager. Lo stesso concetto vale anche se le aziende di servizi pubblici. «Dovrebbe essere affermata, a nostro avviso, la natura sostanziale di ente assimilabile ad un’ amministrazione pubblica – ha ribadito Floreani in aula -, con l’ applicazione delle regole in materia di responsabilità amministrativa». Andrebbe applicata agli enti che producono beni e servizi pubblici «nonostante l’ abito formale di società per azioni».

Intanto è allo studio l’ avvio di una causa pilota per interpellare la Corte di cassazione e dirimere il dubbio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...