Il capo della fondazione Stamina disse: “Per fortuna i malati aumentano”

Per il pm il vertice della Fondazione era «animato dall’intento di trarre guadagno dai pazienti affetti da patologie senza speranza». Da “La Repubblica”, edizione nazionale del 21 agosto 2012.

I malati senza speranza «sono fortunatamente in aumento». Lo avrebbe detto il presidente della Stamina Foundation, Davide Vannoni, a uno dei testimoni interrogati dalla procura di Torino nell’indagine sulla Fondazione onlus che promuove cure con cellule staminali ottenute dal midollo osseo. Il sostituto procuratore Raffaele Guariniello ha iscritto negli registro degli indagati 13 persone (Vannoni, alcuni medici e altro personale) per associazione a delinquere finalizzata alla somministrazione di farmaci pericolosi per la salute pubblica, alla somministrazione di medicinali guasti o imperfetti e alla truffa. Stando a denunce, testimoni e documenti bancari la fondazione (senza scopo di lucro) incasserebbe ogni anno dai suoi 70 pazienti cifre tra i 7 e i 10mila euro tramite bonifici che devono essere giustificati come «contributi, donazionie oblazioni». Per il pm il vertice della Fondazione era «animato dall’intento di trarre guadagno dai pazienti affetti da patologie senza speranza».Nel frattempo l’inchiesta è stata riaperta perché la sperimentazioneè continuata agli Spedali Civili di Brescia fino al blocco imposto dal ministero della Salute e dall’Agenzia italiana del farmaco.

Contro lo stop hanno fatto ricorso al tribunale di Venezia i genitori di Celeste, bambina di due anni affetta da atrofia muscolare spinale che si è vista interrompere le cure. Oggi il giudice del lavoro Margherita Bortolaso dovrà decidere. A Brescia l’8 e il 9 maggio i Nas e due ispettori dell’Aifa hanno controllatoi laboratori trovando irregolarità igieniche. I Nas hanno chiesto lo stop delle cure, accordato il 15 maggio dal direttore generale dell’Aifa Luca Pani.

Un rapporto del ministero della Salute, dopo l’indagine amministrativa voluta dal ministro Renato Balduzzi, ha evidenziato altre irregolarità. Il personale della Stamina Foundation non ha fornito informazioni sui metodi scientifici perché coperti dai brevetti, ma in realtà esistono solo domande di brevetti senza esiti. Inoltre «non è garantita la tracciabilità dei prodotti» usati nelle cure. Ora sono in corso analisi sui campioni di cellule, dopodiché la procura di Torino potrà chiudere l’indagine e chiedere il rinvio a giudizio.

Leggi qui l’ordinanza dell’Agenzia del farmaco sulla Stamina Foundation Onlus.

Annunci

4 comments

  1. Il Suo articolo con il “virgolettato” contribuisce a lanciare inutile fango e per questo, dato che siamo in periodo di Auguri, e io LE AUGURO DI CUORE DI AMMALARSI DI UNA SINDROME DEGENERATIVA SENZA SPERANZA.
    ORA SPERO COMINCI A SENTIRSI GIA’ UN PO’ MENO BENE.
    Ho visto gli straordinari migioramenti dei piccoli pazienti, ai quali non si può negare questa unica possibilità. Sono innegabili i positivi risultati della terapia stamina, come saranno pure possibili eventuali effetti negativi di tale terapia. Perchè allora il MINISTERO DELLA SANITA’ in autonomia e coscienza, senza pregiudizi e condotte ossequiose alle lobbie farmaceutiche e alle Agenzie del Farmaco, e senza TRIBUNALI, non affianca Gli Ospedali Riuniti di Brescia nel loro cammino verso questa straodinaria finestra che si è aperta ?.
    Ogni volta che qualcuno inventa qualcosa di nuovo, c’è la delusione di tutti coloro che lavorando da anni hanno fallito , di coloro che hanno da tempo pianificato la loro azienda e vita sul’assistenza , sulle cure palliative e la lista dei delusi e degli sgomenti sarebbe lunghissima.
    Riflettiamo sull’importanza della materia, Non possiamo considerare tutti gli argomenti allo stesso modo, e utilizzare lo stesso metodo , che si parli di Berlusconi , di trasporti , di No TAV o altro.
    Sssssssstt……..abbassiamo i toni……….silenzio………..è in gioco la vita……..quella vera.
    Basta fango.
    Sergio

    1. Gentile signor Di Maria,

      la ringrazio per il commento sul mio blog. Augurare la morte di qualcuno è davvero spregevole.
      Non getto fango, come dice lei. Al massimo – ma dico al massimo – sollevo dei dubbi: dei dubbi che sono gli stessi che hanno valenti investigatori e ricercatori medici. Lo faccio perché per me non esistono verità assolute e nei miracoli: come trovo interessanti i casi raccontati dalle Iene, trovo interessanti anche i dubbi di persone preparate. Poi la storia della scienza ci insegna che non ci sono verità assolute e che bisogna sempre approfondire in maniera critica, sollevando i dubbi, andando a fondo.

      Per questo la invito a leggere questi articoli, poi mi scriva un parere:

      http://www.lastampa.it/2009/12/29/cronaca/truffa-staminali-mio-papa-usato-come-una-cavia-peXV6cZmXTFTzVlFwHcAEJ/pagina.html

      http://www.corriere.it/salute/speciali/2013/staminali/notizie/magistrati-indagine-guariniello_914a4604-987b-11e2-948e-f420e2a76e37.shtml

  2. Il fatto stesso che rifiutino una sperimentazione scientifica mi fa venire molti dubbi…. Ho la bruttissima sensazione che ci troviamo di nuovo di fornte all’ennesimo ‘caso Di Bella’. Cure miracolose. Tutti dicevano che avevano visto miglioramenti incredibili… e sono tutti morti, anche chi aveva un tumore in fase iniziale, che si sarebbe potuto tranquillamente curare con successo grazie alle terapie tradizionali. E parlo per esperienza diretta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...